Emma Bovary

Emma Bovary

¶À la fin de septembre
chargé d’humidité
je m’abandon à mes pensées
sans pentiment sans vérité
¶mon cerveau se fonde
dans ta bouche mensonger
le dédain pour ta violence
je réclame pitié
et tu me disais
parle-moi d’amour.
¶Settembre mi ascolta
piovoso e instabile.
¶Aspetto ancora il mio momento,
che presto verrà:
un luogo nel mondo,
giusto per ingannare,
la freccia che mi ucciderà.
¶Mio capitano andiamo avanti.
L’ardore dei miei sensi
eternamente ritorna,
con severo disordine.
La febbre per le membra.
¶La voluttà finale della verità
o di un colpo di pistola?
¶À la fin de septembre
chargé d’humidité
je m’abandon à mes pensées
sans pentiment sans vérité
¶Il mio io si riprende
la sua monotonia.
¶La luce si illumina
in fondo ai viali.
¶Aspetto ancora il mio momento
aspettando l’inverno.

Album: Il ballo del potere -
1998
Musiche: Battiato
Testo: Sgalambro Battiato
Madame Bovary

Questa canzone ha come tema il dolore vero dei sentimenti fasulli. Non è un tema nuovo in Battiato: «Eppure, lo so bene che dietro a ogni violenza esiste il male… se fossi un po’ più furbo, non mi lascerei tentare. Come piombo pesa il cielo questa notte. Quante pene e inutili dolori». Ma

[…]

abbònati per accedere a questo e agli altri commenti di battiatolacura.it